I percorsi PCTO si propongono di orientare gli alunni verso scelte future consapevoli e, nel contempo, di indirizzarli verso realtà lavorative concrete favorendo l’acquisizione di competenze trasversali e di settore utili e spendibili nel mercato del lavoro. Pertanto, è necessario che gli alunni apprendano i rudimenti di tali percorsi e maturino gradualmente le loro scelte, attraverso una metodologia didattica esperienziale e laboratoriale che sviluppi il saper fare.

Si ritiene quindi utile un percorso che sia articolato in:

  • attività di formazione in aula (attività propedeutiche inerenti il tema della sicurezza nei differenti ambienti di lavoro, attività formative che sfruttino competenze presenti nello stesso Istituto, attività progettuali proposte da imprese, professionisti, fondazioni, enti attivi sul territorio);
  • periodi di apprendimento mediante esperienze lavorative di stage, da ritenersi parte integrante dei percorsi formativi scolastici.

Il monte ore programmato per il PCTO 2019/20 continuerà quindi ad essere svolto, come nel passato triennio, in parte durante l’attività didattica curricolare e in parte durante il periodo estivo per le classi terze e quarte, esclusivamente durante l’anno scolastico per le classi quinte.

Stante l’elevato numero di studenti che devono accedervi, l’organizzazione delle attività di stage richiede l’individuazione di un consistente numero di imprese produttive e di trasformazione, enti pubblici e privati, associazioni e professionisti legati alle molteplici attività lavorative attinenti all’agricoltura e alla gestione dell’ambiente e del territorio. Tale ricerca ha permesso di consolidare una estesa rete di collaborazioni che di anno in anno si modifica, amplia,  evolve.

Per la sezione Professionale l’esperienza di lavoro è già prevista nelle classi seconde con uno stage estivo (obbligatorio per poter accedere all’esame di qualifica professionale al termine del terzo anno di corso – percorso IeFP) e prosegue come PCTO a partire dal terzo anno fino al quinto con le stesse modalità della sezione Tecnico.

Le classi coinvolte sono tutte le classi del triennio tecnico e professionale .Le classi seconde della sezione Professionale svolgono 12 ore di corso per la sicurezza in ambiente di lavoro (settore agricoltura), nella sezione Tecnico il corso si svolge nel terzo anno.

 

PCTO          2019-2022– Tabelle triennio

CLASSI 5^ TECNICO    2019/2020

Classe

Monte ore totale

Sicurezza

Istituto

Monitoraggio

In struttura estate/(a.s.)

Terza

162

8

20

6

128

Quarta

146

4

16

6

120

Quinta

26

/

20

6

 (40) *

Totale

334

12

56

18

248

            * ore facoltative non conteggiate nel monte ore totale

 

CLASSI 5^ PROFESSIONALE      2019/2020

Classe

Monte ore totale

Sicurezza

Istituto

Monitoraggio

In azienda estate/a.s.

Terza

162

4

24

6

128

Quarta

142

/

16

6

120

Quinta

  26

/

20

6

(40)

Totale

330

12  (*)

60

18

248

         (*)  8 ore svolte nella classe seconda

 

 

CLASSI 4^ TECNICO    2019/2020

Classe

Monte ore totale

Sicurezza

Istituto

Monitoraggio

In azienda estate/a.s.

Terza

158

12

20

6

120

Quarta

146

/

20

6

120

Quinta

26

/

20

6

(40)

Totale

330

12

60

18

240

 

CLASSI 4^ PROFESSIONALE      2019/2020

Classe

Monte ore totale

Sicurezza

Istituto

Monitoraggio

In azienda estate/a.s.

Terza

150

4

20

6

120

Quarta

146

/

20

6

120

Quinta

26

/

20

6

(40)

Totale

322

12  (*)

60

18

240

            (*)  8 ore svolte nella classe seconda

 

CLASSI 3^ TECNICO    2019/2020

Classe

Monte ore totale

Sicurezza

Istituto

Monitoraggio

In azienda estate/a.s.

Terza 

158

12 

20

6

120

Quarta 

146

/

20

6

120

Quinta 

26

/

20

6

(40)

Totale

330

12

60

18

240

 

CLASSI 3^ PROFESSIONALE    2019/2020

Classe

Monte ore totale

Sicurezza

In Istituto

Monitoraggio

In azienda estate/a.s.

Terza 

146

/     (*)

20

6

120

Quarta 

146

/

20

6

120

Quinta 

26

/

20

6

(40)

totale

318

/

60

18

240

            (*)  12 ore svolte nella classe seconda

 

 

  • Per gli studenti delle classi quinte è prevista l’opzione di svolgere uno stage facoltativo (di almeno 40 ore) in struttura esterna nel corso dell’anno scolastico, in orario extracurricolare (pomeriggi, sabato e domenica, giorni di vacanza nel corso dell’anno) al più tardi entro il 14 del mese di aprile.

Le 40 ore di stage possono essere svolte anche presso l’azienda agraria dell’Istituto (secondo programmazione aziendale);

  • Gli studenti delle classi quarte possono richiedere di svolgere, nel corso dell’anno scolastico e in orario extracurricolare, parte delle ore previste in stage estivo (fino ad un massimo di 40 ore) presso l’azienda agraria dell’Istituto (secondo programmazione aziendale).

 

I percorsi si avvalgono del coinvolgimento sia delle discipline umanistiche che di quelle tecnico scientifiche più specificamente attinenti ai vari settori lavorativi nei quali lo studente sarà accolto. Sono dunque implicate sia le discipline di base quali Italiano, Matematica, Informatica e Lingua Straniera, sia quelle professionalizzanti quali Estimo, Economia e Marketing, Produzioni vegetali, Produzioni animali, Trasformazioni dei prodotti, Genio Rurale, Biotecnologie agrarie e Gestione dell’Ambiente e Territorio.

Con la costruzione sul territorio di una rete stabile di convenzioni l’Istituto predispone l’accoglienza degli allievi nelle strutture ospitanti e collabora con esse per stabilire procedure ed obiettivi utili ai percorsi PCTO.

I partner aziendali sono individuati in funzione della loro disponibilità a collaborare con l’Istituto, della tipologia di attività che possono proporre agli studenti e degli obiettivi che sono definiti nel Progetto Formativo. La scelta in primis ricade su quelle aziende che siano disponibili a concertare il percorso PCTO con la scuola ed a fornire indicazioni utili per il monitoraggio delle attività; è importante anche la possibilità per gli allievi di accedervi in orari e con modalità di trasporto che non siano problematiche per le famiglie (occorre tener presente che, per la maggior parte degli allievi, si tratta di giovani minorenni). Relativamente ai percorsi PCTO all’Estero, l’Istituto intende aggiornarsi ogni anno riguardo alle opportunità in tal senso, anche attraverso le Camere di Commercio estere al fine di reperire disponibilità nei settori d’interesse (agroalimentari ed ambientali); nell’ anno scolastico 2017/2018 l’Istituto ha portato a termine un progetto PON per l’alternanza all’estero che ha visto 15 allievi coinvolti in stage lavorativi in Irlanda.

I tutor scolastici dell’Istituto sono scelti in funzione della disponibilità e tenendo in considerazione le eventuali esperienze pregresse di tutoraggio nei tirocini estivi. Il tutoraggio richiede personale che rilevi eventuali criticità e ne favorisca la risoluzione a beneficio dello studente e della struttura ospitante. Il tutor, oltre ad attivare le procedure, opera affinché lo studente possa attuare nell’azienda quanto indicato nel Progetto Formativo concordato con i vari attori, effettua il monitoraggio, predispone una relazione sintetica, anche per la divulgazione, organizza con il Consiglio di Classe le procedure di valutazione dei percorsi.

 

La valutazione dei percorsi viene effettuata tenendo conto delle attività svolte e definite nel Progetto Formativo, attraverso i seguenti passaggi:

  • attività di monitoraggio presso l’azienda;
  • compilazione di una scheda di valutazione delle competenze acquisite da parte delle strutture ospitanti;
  • colloquio di presentazione delle attività svolte in stage da parte dello studente ad una rappresentanza del Consiglio di Classe (nel corso dell’anno scolastico successivo a quello dell’esperienza di PCTO svolta durante il periodo estivo e nel corso dell’ultimo anno di studi per le classi quinte);
  • compilazione di una scheda di valutazione delle competenze acquisite da parte dei docenti.

 

   Per un progressivo miglioramento e consolidamento dei percorsi possono essere previste attività di aggiornamento per i docenti finalizzato al conseguimento di specifiche competenze. Nell’anno scolastico 2016/17 l’Istituto ha aderito ad un progetto triennale della Regione Piemonte per la divulgazione del PSR (Piano di Sviluppo Rurale) nelle scuole agrarie che prevede attività di formazione per docenti e allievi (attività per quest’ultimi conteggiabile nei PCTO)  nel corso degli anni 2017/18,  2018/19 e 2019/20. Sono coinvolte tutte le classi del triennio.

   La ricaduta dei percorsi può consentire:

  • Un aggiornamento dei programmi disciplinari funzionale alle effettive richieste del mondo del lavoro;
  • un aumento della motivazione dello studente che ne favorisca le scelte nella ricerca del lavoro;
  • per gli studenti, in particolare dell’ultimo anno, una maggiore e più consapevole capacità di scelta di un futuro percorso di studi;
  • una maggiore diffusione della conoscenza delle opportunità e degli sbocchi occupazionali finalizzata a favorire l’inserimento lavorativo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.